tail
header
 

Analisi su alcuni titoli bancari

Pubblicato il 29 luglio, 2014 | Categoria: VideoAnalisi

Attenzione a Wall Street!

Dall’articolo del 24/7/2014 sul sito www.trend-online.com.

logo TREND ONLINE

Dallo S&P500 salito troppo a Piazza Affari contesa tra compratori e venditori. Cosa possiamo attenderci nel periodo estivo e quali titoli risentiranno meno della volatilità in aumento?

A rispondere è Alessandro Aldrovandi, analista finanziario di Stratedieditrading.it

Pubblicato il 24 luglio, 2014 | Categoria: Articoli

LIVE TRADING del 23/7/2014

Operazione LONG sul Future FTSE/MIB.

Pubblicato il 23 luglio, 2014 | Categoria: VideoTrade

Il caldo sta sciogliendo il FTSE/MIB

Il mercato azionario italiano risulta essere impostato al ribasso nel breve termine. Dopo un rally durato quasi due anni, il FTSE/MIB ha decisamente perso forza e, dopo aver realizzato un massimo a quota 22.590 lo scorso 10 giugno, ha invertito rapidamente la propria direzione di marcia fino a raggiungere un minimo a 21.130. Da quel momento, poi, i prezzi hanno ripreso a salire ma senza riuscire a confermare la rottura della resistenza posta in area 21.700, costituita dalla media mobile a 25 daily. Quindi, di nuovo una velocissima discesa che ha violato nella stessa seduta sia il già citato minimo che l’importante soglia dei 21.000 punti, per poi continuare fino al recente minimo di 20.280.

Al momento, il crollo del FTSE/MIB sembra essere davvero eccessivo anche rispetto alle ipotesi più pessimistiche: considerando anche che il gap up dello scorso 26 maggio è stato chiuso, per le prossime settimane è prevedibile attendersi un arresto di questo ribasso e, di conseguenza, una fase di congestione.

Però, è ancora presto per iniziare ad accumulare posizioni rialziste. Questi prezzi, anche se bassi, non sono ancora una “buona occasione di acquisto”, in quanto la recente rottura della trendline rialzista di medio periodo indica un ulteriore calo delle quotazioni, che potrebbe caratterizzare tutto il periodo estivo. Le operazioni long saranno convenienti solo al ritorno sopra 21.800.

Pertanto, dal punto di vista operativo, l’analisi grafica ci suggerisce nell’immediato un piccolo rimbalzo del FTSE/MIB e un successivo periodo di trading range compreso tra i livelli 20.500 e 21.000. Dopodiché, l’eventuale violazione del supporto a 20.280 porterà inevitabilmente i prezzi fino all’area 19.750/19.900. Nella peggiore delle ipotesi non è esclusa neppure una debàcle fino all’importantissimo supporto di 18.800. Sotto quest’ultimo livello, però, si andrebbe a compromettere anche l’impostazione di lungo periodo di Piazza Affari.

 

Grafico daily dell’indice FTSE/MIB

20140710-FTSEMIB

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 10 luglio, 2014 | Categoria: Articoli

Piazza Affari, il pericolo continua

Dall’articolo del 9/7/2014 sul sito www.trend-online.com.

logo TREND ONLINE

Continua la discesa dell’indice FTSE/MIB, che non vuole proprio saperne di rialzarsi in piedi. Tant’è che ieri ha chiuso a -2,7% e comincia a destare preoccupazione in molti.

A rispondere è Alessandro Aldrovandi, analista finanziario di Stratedieditrading.it

Pubblicato il 9 luglio, 2014 | Categoria: Articoli

Nuova tassazione sui risparmi dal 1/7/2014

Riportiamo per intero la comunicazione ufficiale dell’APRIMEF (Associazione Piccoli Risparmiatori e Investitori sui Mercati Finanziari)

Con Decreto Legge n. 66 / 2014, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 aprile 2014, il Governo italiano ha disposto l’aumento al 26% dell’aliquota applicabile alle cosiddette “rendite finanziarie” per tutti i prodotti attualmente tassati al 20% (mentre nulla cambia per i titoli già tassati al 12.5%, come i titoli di Stato).

L’incremento si applicherà a partire dal 1° luglio 2014, con i seguenti meccanismi:

-       gli interessi su obbligazioni e titoli similari maturati nel periodo ‘a cavallo’ dell’aumento delle aliquote saranno gestiti automaticamente dagli intermediari italiani (o dal contribuente) sicché l’aumento risulterà neutrale (in altre parole, non avrebbe senso ‘vendere e ricomprare’ il titolo);

-       i redditi derivanti da polizze assicurative saranno automaticamente divisi in redditi maturati ‘ante-aumento’ e redditi maturati ‘post-aumento’ (sicché non avrebbe senso riscattare una polizza per poi reinvestire in un’altra polizza);

-       per i fondi, i redditi derivanti dal rimborso, dalla cessione e dalla liquidazione delle quote, riferibili ad importi maturati al 30 giugno, saranno comunque tassati con aliquota al 20%;

-       meccanismo automatico esisterà anche per i capitali sottoposti al regime del risparmio gestito, per dividere tra ‘ante’ e ‘post’ aumento delle aliquote;

-       per tutti gli altri classici redditi finanziari tassati al 20% (es. dividendi, capital gains), invece, la data della operazione sarà rilevante: in altre parole, ad esempio in caso di cessione di azioni entro il 30 giugno 2014, si pagherà solo il 20% sull’eventuale capital gain; un giorno dopo, si dovrebbe pagare il 26%. La stessa cosa, ad esempio, per il pagamento di dividendi.

Infine, va segnalato che così come accadde tra 2011 e 2012, proprio per evitare una inutile compravendita di massa di titoli, la legge prevede l’opzione di affrancamento dei redditi maturati al 30 giugno 2014 (solo per contribuenti in regime ‘amministrato’ o ‘dichiarativo’) da comunicare all’intermediario, qualora presente, entro il 30 settembre 2014, con successivo pagamento dell’imposta sostitutiva effettuato entro il 16 novembre 2014): sarà dunque possibile pagare l’aliquota più bassa sull’utile maturato al 30 giugno 2014 (cioè il 20%) per allineare i valori fiscali al valore di mercato alla data di ‘cambio’ delle aliquote (con l’effetto fiscalmente identico a cessione e riacquisto), purché l’opzione sia esercitata su tutti i titoli in portafoglio in una unica soluzione.

Si dovrà dunque valutare se gli possa convenire o meno l’affrancamento vs. cessione e riacquisto solo di alcuni titoli in portafoglio PRIMA DEL 1° LUGLIO.

Qualora poi il titolo dovesse essere venduto posteriormente all’operazione di affrancamento, sulla porzione di capital gainconfiguratosi successivamente si applicherà la “nuova aliquota” del 26%.

L’affrancamento sarà possibile anche per i contribuenti in regime dichiarativo (= contraenza diretta) con meccanismi da gestire nella dichiarazione dei redditi per l’anno fiscale 2014 (dunque durante il 2015), che dovranno pertanto rivolgersi al proprio fiscalista per valutare come operare.

Tale opzione andrebbe dunque valutata da ciascun cliente sulla base della propria situazione fiscale complessiva e con l’aiuto del proprio consulente fiscale.

Pubblicato il 1 luglio, 2014 | Categoria: Articoli

Analisi settimanale dei mercati

Pubblicato il 27 giugno, 2014 | Categoria: VideoAnalisi

FTSE/MIB, debolezza in vista per l’estate

Dalla Newsletter ITForum del 27/6/2014

immagine-itfnewsletter

Dopo il recente top a 22.465, il mercato ha invertito la tendenza violando la media mobile a 25 daily e raggiungendo i primi supporti. Rimane aperto un gap up a 20.760

Anche se il mercato azionario italiano rimane decisamente impostato al rialzo nel medio/lungo termine, per le prossime settimane è prevedibile attendersi una fase di prolungata debolezza che potrebbe protrarsi fino alla fine dell’estate. Dopo il massimo realizzato dal Future FTSE/MIB lo scorso 10 giugno a quota 22.465 i prezzi hanno infatti repentinamente invertito la propria tendenza fino a continua…

Pubblicato il 27 giugno, 2014 | Categoria: Articoli

Strategie estive: attenti a bancari e volatilità

Dall’articolo del 13/6/2014 sul sito www.trend-online.com.

logo TREND ONLINE

Primi segni di debolezza dopo un rally senza sosta, ma a questo punto la domanda: segno di salute oppure i primi allarmi di una eccessiva compiacenza?

 

A rispondere è Alessandro Aldrovandi, analista finanziario di Stratedieditrading.it

Pubblicato il 13 giugno, 2014 | Categoria: Articoli

LIVE TRADING dell’11/6/2014

Operazione SHORT sul future FTSE/MIB.

Pubblicato il 11 giugno, 2014 | Categoria: VideoTrade
trading system
trading system
prossimo corso
libri
class cnbc
class cnbc


class cnbc
  • RSS Feed sconosciuto

  • Traduzione


    by Transposh - plugin di traduzione per woedpress